Nella ricerca di lavoro, per chi inizia, ma anche per chi ha voglia di fare “altro”, potrebbe essere utile chiedersi se c’è qualcosa in cui si è davvero bravi. Quali sono le nostre competenze e/o abilità.

È, tuttavia, difficile porsi tale domanda, in quanto siamo abituati a fare un ragionamento inverso: “Cosa cerca il mercato del lavoro? In cosa mi devo formare per trovare lavoro?”.

Così anche la scelta del percorso di studi spesso segue questa dinamica: ma è davvero questa la strada giusta?

Sapere che siamo bravi a fare qualcosa ci aiuta ad accettare il fatto di non essere per niente bravi a fare molte altre cose e questo potrebbe essere un punto di partenza per escludere diverse attività o ruoli lavorativi.

Il Blog Business Insider  afferma che gli esseri umani fanno fatica a riconoscere le proprie capacità come tali  e suggerisce un esercizio utile per riconoscere le proprie capacità:

  1. Scrivere tutto quello che si sa fare su un foglio, compreso ciò che sembra irrilevante, non è detto che per tutti sia facile.
  2. Analizzare l’elenco e cercare gli schemi (alcune capacità possono essere connesse) e poi raggrupparle in: cose che ti piace fare, cose per le quali potresti farti pagare, cose che vuoi saper fare meglio, cose che non fai più da molto tempo ma che vorresti riprendere.

A questo punto se le capacità elencante coincidono con il vostro lavoro, allora si può dire che siete sulla buona strada; se al contrario non coincidono, allora iniziate a riflettere.

Il Blog Business Insider, aggiunge, se non vi è venuto in mente proprio nessuna capacità, allora chiamate qualcuno che vi conosce bene, un amico, un familiare o anche un collega: loro più di voi potranno dirvi cose a cui neppure avete pensato.

Trasformare quel si sa fare e ci piace in un lavoro è il primo passo per essere soddisfatti, ma anche capire cosa approfondire e/o studiare, lo è.

Infine, per chi lavora e non ha possibilità di sperimentarsi, può buttarsi in esperienze di volontariato: da un lato partecipiamo a un progetto in cui crediamo e dall’altro capiamo anche la strada da percorrere in un mercato lavorativo sempre più complesso e specialistico.

Si laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni nel 1995 ed è iscritta all’Albo Professionale dal 1997. Frequenta la Scuola di Formazione Formatori del Prof Francesco Avallone ed è specializzata in dinamiche nei piccoli e grandi gruppi, benessere organizzativo, sviluppo del potenziale, coaching individuale, team coaching e gestione psicosociale. Ha una grande esperienza nelle dinamiche di gestione del cambiamento, di gestione dei conflitti interpersonali e aziendali. Ha lavorato nella gestione di processi di riallineamento interfuzionale. Conosce ed ha gestito analisi degli assetti organizzativi, anche in caso di fusione e/o acquisizione aziendale. Ha lavorato come Change Manager in progetti di implementazione ERP per Grandi e Medie Aziende Nazionali e Multinazionali. Entra a far parte del Team SCR selezione e consulenza per le risorse umane nel 2015 e nel 2016 ne diventa Socia.

Si laurea in psicologia clinica e di comunità nel 1996. Dopo una formazione post-laurea in counselling orientativo e professionale, inizia la sua esperienza nel campo della psicologia del lavoro. Prima partecipando alla progettazione e allo sviluppo del servizio SIO della Provincia di Ravenna, primo esperimento pubblico di gestione specialistica dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro poi nel 2007 fondando SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale. Stefania è specializzata nella conduzione di colloqui a carattere valutativo, nell’utilizzo di testistica per l’analisi del profilo psicoattitudinale e nella progettazione e realizzazione di assesment e di percorsi di analisi e intervento organizzativo. Attualmente iscritta all’albo degli psicologi della Regione Emilia Romagna.

Si Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità nel 1996, nel 2002 inizia la sua esperienza nel mondo della psicologia del lavora collaborando prima con il Centro per l’Impiego di Ravenna nella progettazione, realizzazione e gestione di azioni (quali, a titolo esemplificativo, tirocini formativi, incontri informativi, formazione individualizzata) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disoccupate. L’interesse per la materia la spinge a frequentare un Executive Master in selezione e valutazione delle risorse Umane svolto presso il Centro di Formazione Manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Nel 2007 partecipa, come socia, alla nascita di SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale dove si occupa della gestione di percorsi di selezione, conduzione di colloqui a carattere selettivo, direalizzazione di assessment di gruppo, di utilizzo di testistica specialistica. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna.