Non cambierei il mio lavoro di consulente, questo è certo. Mi piace avere più clienti, vedere tante realtà diverse, entrare in aziende belle e meno belle e imparare comunque da tutti. Mi piace guardare una pubblicità alla tv e poter dire “quello che ha fatto questa campagna, lo conosco, l’ho incontrato a colloquio!”.

Mi piace sapere che la mia società fornisce servizi utili e percepiti come qualificati e non cambierei per nulla, davvero. Però è una faticaccia, mi rendo conto che non è mica un lavoro per tutti. Adesso poi che stiamo cercando un nuovo consulente che collabori con noi e tutto intorno intanto corre e corre, me ne rendo sempre più conto. Mi preoccupo quasi di più di cosa offro a un potenziale candidato che di quello che lui può darmi! Mi guardo allo specchio e poi penso: come sarà questo poveretto o questa poveretta dopo 6 mesi dentro a questa lavatrice??

E allora diventa sempre più strategico cercare qualcuno che, al di là di ogni altra cosa, di ogni competenza e di ogni esperienza, ami stare nella lavatrice, tanto questa potrà girare un po’ più piano o fare meno rumore quando ben oliata e manutenuta ma sarà sempre una lavatrice …. Per questo, ho elencato una serie di considerazioni sul perché chi ha determinate esigenze non deve lavorare in una società di consulenza. Lo dico sinceramente, e spero di riuscire ad individuarle nei miei colloqui perché, se tutti possono fare sport come andare in bici o tirare due calci al pallone, fare arrampicata libera o il triathlon non è per tutti.

Non devi lavorare in una società di consulenza se:

  • Non ti piace lasciare le cose a metà, una volta che hai iniziato vuoi finire …
  • Esegui le cose alla perfezione, basta che sia chiaro cosa devi fare …. e lo fai!
  • Non ti senti portato per le attività commerciali … il cliente è ovunque!
  • Sei un “cultore della materia”tutta teoria e poca praticità
  • Se pensi che i clienti abbiano bisogno di te e non tu di loro
  • Se pensi ad insegnare e ti dimentichi di imparare, da tutti
  • Se non sai prendere per mano la tua professionalità e condurla lontano lanciando il cuore oltre l’ostacolo
  • Se ti aspetti un posto sicuro, protetto dalle intemperie del mercato
  • Se pensi che ci sia un modo per fare le cose e ti disorienti quando scopri che appena implementato è già da cambiare
  • Se non guardi a cosa succede fuori dal tuo ufficio
  • Se sei convinto che chi non ti ama non ti merita
  • Se hai i tuoi tempi
  • Se ti stanchi in fretta e ti infastidisce il caos
  • Se non sai guidare parlando al telefono mentre mangi un panino e scrivi 2 righe sul tablet prima di dimenticarti …

E questo è solo l’inizio, Invito i colleghi consulenti a continuare l’elenco … tanto siamo tutti nello stesso cestello.

Si laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni nel 1995 ed è iscritta all’Albo Professionale dal 1997. Frequenta la Scuola di Formazione Formatori del Prof Francesco Avallone ed è specializzata in dinamiche nei piccoli e grandi gruppi, benessere organizzativo, sviluppo del potenziale, coaching individuale, team coaching e gestione psicosociale. Ha una grande esperienza nelle dinamiche di gestione del cambiamento, di gestione dei conflitti interpersonali e aziendali. Ha lavorato nella gestione di processi di riallineamento interfuzionale. Conosce ed ha gestito analisi degli assetti organizzativi, anche in caso di fusione e/o acquisizione aziendale. Ha lavorato come Change Manager in progetti di implementazione ERP per Grandi e Medie Aziende Nazionali e Multinazionali. Entra a far parte del Team SCR selezione e consulenza per le risorse umane nel 2015 e nel 2016 ne diventa Socia.

Si laurea in psicologia clinica e di comunità nel 1996. Dopo una formazione post-laurea in counselling orientativo e professionale, inizia la sua esperienza nel campo della psicologia del lavoro. Prima partecipando alla progettazione e allo sviluppo del servizio SIO della Provincia di Ravenna, primo esperimento pubblico di gestione specialistica dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro poi nel 2007 fondando SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale. Stefania è specializzata nella conduzione di colloqui a carattere valutativo, nell’utilizzo di testistica per l’analisi del profilo psicoattitudinale e nella progettazione e realizzazione di assesment e di percorsi di analisi e intervento organizzativo. Attualmente iscritta all’albo degli psicologi della Regione Emilia Romagna.

Si Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità nel 1996, nel 2002 inizia la sua esperienza nel mondo della psicologia del lavora collaborando prima con il Centro per l’Impiego di Ravenna nella progettazione, realizzazione e gestione di azioni (quali, a titolo esemplificativo, tirocini formativi, incontri informativi, formazione individualizzata) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disoccupate. L’interesse per la materia la spinge a frequentare un Executive Master in selezione e valutazione delle risorse Umane svolto presso il Centro di Formazione Manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Nel 2007 partecipa, come socia, alla nascita di SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale dove si occupa della gestione di percorsi di selezione, conduzione di colloqui a carattere selettivo, direalizzazione di assessment di gruppo, di utilizzo di testistica specialistica. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna.