Vi siete mai chiesti di quanti e di quali punti di vista tenga in considerazione chi fa selezione o consulenza per un’azienda? Molti forse penserebbero uno, quello dell’imprenditore o di colui/colei con il quale più strettamente si lavora per inserire la figura ricercata o per seguire i progetti di crescita dell’azienda. Certamente questo punto di vista è molto importante, fondamentale, consente di comprendere quali sono gli obiettivi che l’azienda desidera raggiungere, fornisce le prime importantissime informazioni su di essa, permette di cogliere quegli aspetti meno tangibili come i valori, ma come tutti i punti di vista è parziale e soggettivo. Non basta.

E’ perciò davvero utile e funzionale raccogliere altri punti di vista in modo da avere una visione più articolata di come il “sistema azienda” si muove. Tutti hanno un ruolo e una responsabilità al suo interno e molto spesso se non si tiene conto di questo si finisce per operare come tanti fanno ovvero dire all’azienda cosa si vuole sentire dire. Legare l’asino dove vuole il padrone o il cane con le salsicce, come affermano alcuni detti, a quanto serve? Questa strada ha un grosso vantaggio, non scoperchia le resistenze che tutte le persone hanno, chi più chi meno, verso un cambiamento rappresentato anche solo dall’inserimento di una nuova figura in azienda o di qualcuno che dall’esterno fa domande, cerca di capire.

Scegliere questa via in un primo tempo appare molto più agevole e meno irta di difficoltà, ma purtroppo in questo modo non sempre si riesce ad ottenere quei risultati che poi l’azienda concretamente si aspetta da chi arriva dall’esterno che a volte anche se non ha un mandato chiaro in tale direzione è seppur sempre un agente di cambiamento.

Questa riflessione vuole essere uno spunto per gli imprenditori laddove decidano di avvalersi di una consulenza esterna, vi ha aiutato questa ad uscire dal vostro punto di vista per dare un’occhiatina anche a come vedono le cose i vostri collaboratori, le figure che per voi sono importanti in azienda? Se sì, molto probabilmente questo potrà darvi moltissime informazioni utili per affrontare nuovi progetti o gestire problematiche con una nuova consapevolezza e con strumenti mirati ed efficaci.

Chi opera in azienda in qualsiasi ruolo esso sia provi a vivere allo stesso modo la consulenza come un’occasione per vedere con occhi diversi il quotidiano, l’imprenditore, i colleghi, come si lotta per raggiungere gli obiettivi o risolvere le problematiche. Spesso si finisce infatti per scrivere il copione di bellissimi film dalle trame articolate….chissà che uscendo un po’dal proprio punto di vista non si possa creare un finale magari molto più soddisfacente….

Si laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni nel 1995 ed è iscritta all’Albo Professionale dal 1997. Frequenta la Scuola di Formazione Formatori del Prof Francesco Avallone ed è specializzata in dinamiche nei piccoli e grandi gruppi, benessere organizzativo, sviluppo del potenziale, coaching individuale, team coaching e gestione psicosociale. Ha una grande esperienza nelle dinamiche di gestione del cambiamento, di gestione dei conflitti interpersonali e aziendali. Ha lavorato nella gestione di processi di riallineamento interfuzionale. Conosce ed ha gestito analisi degli assetti organizzativi, anche in caso di fusione e/o acquisizione aziendale. Ha lavorato come Change Manager in progetti di implementazione ERP per Grandi e Medie Aziende Nazionali e Multinazionali. Entra a far parte del Team SCR selezione e consulenza per le risorse umane nel 2015 e nel 2016 ne diventa Socia.

Si laurea in psicologia clinica e di comunità nel 1996. Dopo una formazione post-laurea in counselling orientativo e professionale, inizia la sua esperienza nel campo della psicologia del lavoro. Prima partecipando alla progettazione e allo sviluppo del servizio SIO della Provincia di Ravenna, primo esperimento pubblico di gestione specialistica dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro poi nel 2007 fondando SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale. Stefania è specializzata nella conduzione di colloqui a carattere valutativo, nell’utilizzo di testistica per l’analisi del profilo psicoattitudinale e nella progettazione e realizzazione di assesment e di percorsi di analisi e intervento organizzativo. Attualmente iscritta all’albo degli psicologi della Regione Emilia Romagna.

Si Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità nel 1996, nel 2002 inizia la sua esperienza nel mondo della psicologia del lavora collaborando prima con il Centro per l’Impiego di Ravenna nella progettazione, realizzazione e gestione di azioni (quali, a titolo esemplificativo, tirocini formativi, incontri informativi, formazione individualizzata) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disoccupate. L’interesse per la materia la spinge a frequentare un Executive Master in selezione e valutazione delle risorse Umane svolto presso il Centro di Formazione Manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Nel 2007 partecipa, come socia, alla nascita di SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale dove si occupa della gestione di percorsi di selezione, conduzione di colloqui a carattere selettivo, direalizzazione di assessment di gruppo, di utilizzo di testistica specialistica. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna.