Il contratto di sviluppo è il nuovo strumento che sostituisce i Contratti di programma e di localizzazione ed è volto a favorire la realizzazione di investimenti di rilevanti dimensioni, proposti da imprese sia italiane che estere. Le imprese che decidono di investire in contratti di sviluppo verranno finanziate dal MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) con 250 milioni di euro provenienti dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020: la ripartizione prevede che l’80% di questa dotazione finanziaria sia destinata al Mezzogiorno e il restante 20% alle regioni del Centro-Nord.

Sono finanziati i programmi di sviluppo nei settori dell’industria, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, della tutela ambientale e del turismo. Per poter usufruire dei finanziamenti, il programma di sviluppo deve essere composto da uno o più progetti di investimento ed eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione; inoltre, può comprendere la realizzazione di infrastrutture di interesse pubblico. Sono finanziabili gli investimenti di importo minimo pari a 20 milioni di euro; diversamente, per i programmi che riguardano esclusivamente il settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, l’importo minimo è fissato a 7,5 milioni di euro.

Le agevolazioni possono essere concesse sotto forma di:

 

  • contributo a fondo perduto in conto impianti
  • contributo a fondo perduto alla spesa
  • finanziamento agevolato
  • contributo in conto interessi.

 

Secondo quanto stabilito dal decreto direttoriale del MiSE del 29 Aprile 2015, le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dal 10 Giugno 2015 alle ore 12.00 secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione del sito web di Invitalia, soggetto gestore dello strumento agevolativo, o nella sezione del sito web del Ministero dedicata ai Contratti di sviluppo.

 

 

Per maggiori informazioni:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/component/content/article?id=2030581

http://www.invitalia.it/site/ita/home/sviluppo-imprenditoriale/contratto-di-sviluppo.html

Si laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni nel 1995 ed è iscritta all’Albo Professionale dal 1997. Frequenta la Scuola di Formazione Formatori del Prof Francesco Avallone ed è specializzata in dinamiche nei piccoli e grandi gruppi, benessere organizzativo, sviluppo del potenziale, coaching individuale, team coaching e gestione psicosociale. Ha una grande esperienza nelle dinamiche di gestione del cambiamento, di gestione dei conflitti interpersonali e aziendali. Ha lavorato nella gestione di processi di riallineamento interfuzionale. Conosce ed ha gestito analisi degli assetti organizzativi, anche in caso di fusione e/o acquisizione aziendale. Ha lavorato come Change Manager in progetti di implementazione ERP per Grandi e Medie Aziende Nazionali e Multinazionali. Entra a far parte del Team SCR selezione e consulenza per le risorse umane nel 2015 e nel 2016 ne diventa Socia.

Si laurea in psicologia clinica e di comunità nel 1996. Dopo una formazione post-laurea in counselling orientativo e professionale, inizia la sua esperienza nel campo della psicologia del lavoro. Prima partecipando alla progettazione e allo sviluppo del servizio SIO della Provincia di Ravenna, primo esperimento pubblico di gestione specialistica dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro poi nel 2007 fondando SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale. Stefania è specializzata nella conduzione di colloqui a carattere valutativo, nell’utilizzo di testistica per l’analisi del profilo psicoattitudinale e nella progettazione e realizzazione di assesment e di percorsi di analisi e intervento organizzativo. Attualmente iscritta all’albo degli psicologi della Regione Emilia Romagna.

Si Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità nel 1996, nel 2002 inizia la sua esperienza nel mondo della psicologia del lavora collaborando prima con il Centro per l’Impiego di Ravenna nella progettazione, realizzazione e gestione di azioni (quali, a titolo esemplificativo, tirocini formativi, incontri informativi, formazione individualizzata) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disoccupate. L’interesse per la materia la spinge a frequentare un Executive Master in selezione e valutazione delle risorse Umane svolto presso il Centro di Formazione Manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Nel 2007 partecipa, come socia, alla nascita di SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale dove si occupa della gestione di percorsi di selezione, conduzione di colloqui a carattere selettivo, direalizzazione di assessment di gruppo, di utilizzo di testistica specialistica. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna.