Il 7 aprile 2014 è stato lanciato in Italia Horizon 2020, il nuovo programma dell’UE per il finanziamento alla ricerca per il periodo 2014 – 2020, per garantire la competitività globale dell’Europa, fornendo a ricercatori ed innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione delle proprie idee. ; il programma sarà attivo fino al 31 dicembre 2020
I fondi saranno disponibili per progetti di ricerca transfrontalieri, aperti a partner internazionali, e per partenariati pubblico – privato e pubblico – pubblico; potranno partecipare al progetto scienziati di livello mondiale o giovani ricercatori all’inizio della propria carriera e società di piccole dimensioni.
La struttura di Horizon 2020 ruota intorno a tre pilastri:
1. eccellenza scientifica; si propone di elevare il livello di eccellenza e di competitività su scala globale del sistema europeo di ricerca ed innovazione – budget disponibile: € 22.274 mln.
2. leadership industriale; ha l’obiettivo di fare dell’Europa un luogo più attraente per investire nella ricerca e nell’innovazione, promuovendo attività strutturate dalle imprese – budget disponibile: € 15.507 mln.
3. sfide della società; affronta preoccupazioni condivise dai cittadini europei ed ha l’obiettivo di stimolare la ricerca e l’innovazione per la realizzazione degli scopi politici della UE – budget disponibile: € 27.048,06 mln.
HORIZON 2020 è caratterizzato, inoltre, da quattro attività orizzontali:
1. diffondere l’eccellenza e ampliare la partecipazione;
2. scienza con e per la Società;
3. azioni dirette non nucleari del Centro Comune di Ricerca;
4. istituto europeo d’innovazione e tecnologia (IET).

Possono partecipare ad Horizon 2020 imprese, università, centro di ricerca o qualsiasi soggetto giuridico stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo. Devono partecipare almeno 3 soggetti giuridici, ognuno dei quali dev’essere stabilito in uno Stato membro o in un paese associato.

Per maggiori informazioni:
http://ec.europa.eu/programmes/horizon2020/en/official-documents
http://www.pr.camcom.it/internazionalizzazione/parma-in-europa-news-1/guida-pratica-horizon-2020

Si laurea in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni nel 1995 ed è iscritta all’Albo Professionale dal 1997. Frequenta la Scuola di Formazione Formatori del Prof Francesco Avallone ed è specializzata in dinamiche nei piccoli e grandi gruppi, benessere organizzativo, sviluppo del potenziale, coaching individuale, team coaching e gestione psicosociale. Ha una grande esperienza nelle dinamiche di gestione del cambiamento, di gestione dei conflitti interpersonali e aziendali. Ha lavorato nella gestione di processi di riallineamento interfuzionale. Conosce ed ha gestito analisi degli assetti organizzativi, anche in caso di fusione e/o acquisizione aziendale. Ha lavorato come Change Manager in progetti di implementazione ERP per Grandi e Medie Aziende Nazionali e Multinazionali. Entra a far parte del Team SCR selezione e consulenza per le risorse umane nel 2015 e nel 2016 ne diventa Socia.

Si laurea in psicologia clinica e di comunità nel 1996. Dopo una formazione post-laurea in counselling orientativo e professionale, inizia la sua esperienza nel campo della psicologia del lavoro. Prima partecipando alla progettazione e allo sviluppo del servizio SIO della Provincia di Ravenna, primo esperimento pubblico di gestione specialistica dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro poi nel 2007 fondando SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale. Stefania è specializzata nella conduzione di colloqui a carattere valutativo, nell’utilizzo di testistica per l’analisi del profilo psicoattitudinale e nella progettazione e realizzazione di assesment e di percorsi di analisi e intervento organizzativo. Attualmente iscritta all’albo degli psicologi della Regione Emilia Romagna.

Si Laurea in Psicologia Clinica e di Comunità nel 1996, nel 2002 inizia la sua esperienza nel mondo della psicologia del lavora collaborando prima con il Centro per l’Impiego di Ravenna nella progettazione, realizzazione e gestione di azioni (quali, a titolo esemplificativo, tirocini formativi, incontri informativi, formazione individualizzata) finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disoccupate. L’interesse per la materia la spinge a frequentare un Executive Master in selezione e valutazione delle risorse Umane svolto presso il Centro di Formazione Manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Nel 2007 partecipa, come socia, alla nascita di SCR società di consulenza in ambito risorse umane specializzata nella ricerca, selezione e gestione del personale dove si occupa della gestione di percorsi di selezione, conduzione di colloqui a carattere selettivo, direalizzazione di assessment di gruppo, di utilizzo di testistica specialistica. È iscritta all’Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna.